vendere al meglio la tua auto

5 trucchi per vendere al meglio la tua auto

Lo stereotipo del venditore d’auto truffaldino e abilissimo nel vendere “aria fritta” (più che aria condizionata…) ai clienti è ormai ben radicato nell’immaginario collettivo. Si tratta ovviamente di un’iperbole, mutuata soprattutto da film e telefilm americani, dove addetti alle vendite fanno a gara tra di loro sul numero di vetture vendute mensilmente.

Booking.com

Tuttavia, se siete nella situazione di dover vendere la vostra automobile, è innegabile che alcuni trucchetti – in buona fede, s’intende – per “agevolare” la vendita potremmo tornarvi piuttosto utili. Il https://www.ilvalutatore.it/ sito n.1 in Italia ti spiegherà come fare.

Ecco che allora in questo nostro articolo proveremo a fornire una breve panoramiche di tutti quegli aspetti da tenere in considerazione durante le trattative di vendita di un autoveicolo, arrivando a stilare un vero e proprio elenco dei cinque trucchi per vendere al meglio la propria auto.

Faremo riferimento sia ad una vendita “vecchio stile”, frutto del contatto diretto e personale con il possibile acquirente, che di una trattativa svolta esclusivamente online, sul web. Intanto è bene premettere di fare davvero molta attenzione: le fregature sono sempre dietro l’angolo in questo settore. Se non sai nemmeno da dove iniziare per vendere nel modo più sensato possibile la tua vettura, questo articolo potrebbe fare al caso tuo.

Come accennavamo poco sopra, puoi sfruttare diversi canali/modalità per mettere in vendita la tua quattro ruote: via privata (per “conoscenza” e passaparola diciamo), agenzia (concessionario di fiducia etc) o tramite piattaforme web apposite. Quest’ultimo è uno dei casi più gettonati negli ultimi anni. La vendita avverrà dunque grazie alla presa visione da parte di un utente web della vostra offerta, ovvero del vostro annuncio online. Fare bene un annuncio è un’Arte (si, con la “A” maiuscola) e si rivelerà fondamentale al fine della vendita (certo a meno che il rapporto qualità/prezzo del veicolo sia così vantaggioso da bypassare un annuncio malfatto o dozzinale).

Vi verranno chiesti tutti i dati base della vostra macchina: aggiungeteli con precisione e senza inventarvi nulla. Mentire – o comunque “gonfiare” alcuni valori – serve davvero a poco. Tenete presente che comunque la “potenza” del vostro annuncio dipenderà anche dalla popolarità del sito in cui è inserito, da quanto riuscirete ad inserire foto o diciture “catchy” (ovvero accattivanti) e dai filtri anti-spam che aiuteranno l’utente web a non perdere la concentrazione durante l’analisi dell’annuncio.

E al momento di far vedere materialmente la vostra auto – dal vivo – ad un possibile compratore? Quali trucchetti applicare in questo caso? Diciamo che far vedere un’auto non è poi così diverso dal far fare il giro di un appartamento da affittare: deve essere tutto presentabile (sia all’interno che all’esterno) e ovviamente funzionante (in questo senso una visita dal meccanico di fiducia prima del “colloquio” con l’acquirente potrebbe essere determinante).

Fate attenzione che tutta la documentazione sia corretta, così da non incappare in imprevisti dell’ultimo minuto, che potrebbero pregiudicare una vendita della quale sentiva già il denaro in tasca.

In questo senso, un trucco più o meno opinabile, è quello della “fretta”: se siete convinti del prezzo pattuito con l’acquirente meglio non dargli troppo tempo per pensare e soprattutto per ripensarci. Potrebbe infatti giocare al ribasso. Piuttosto fatevi vedere sicuri, decisi e lanciati, nonché con delle altre offerte già “dietro l’angolo”, così da mettere il vostro interlocutore nella posizione scomoda di “non doversi lasciare scappare” una occasione che potrebbe sfumare per aver tergiversato troppo.