Cosa vedere a milano in un giorno

Cosa vedere a milano in un giorno

Trovarsi a Milano come scalo di un viaggio verso l’estero oppure come sede di un colloquio di lavoro o di un concorso o, ancora, di un ateneo da valutare per il proprio futuro accademico. Milano può essere questo e mille altre cose.

Booking.com

È una città che ama il lavoro, ricca di impegni e prettamente imperniata sul dogma del “fare” ma che sa anche godersi la vita, soprattutto con i suoi visitatori, ricambiando la loro scelta con cultura, shopping e divertimento.

Dopo aver eseguito a dovere i tuoi compiti, infatti, potrai goderti Milano, anche avendo un solo giorno a disposizione, vale la pena immergersi in questa fantastica città.

Itinerario per un giorno a Milano

Il primo sito da visitare è, senza dubbio alcuno, il Duomo: maestoso simbolo di Milano attorno a cui si sviluppa tutto il centro storico. Partendo da qui infatti puoi raggiungere qualsiasi altro sito meritevole di visita.

È da qui infatti che inizierà il tuo percorso verso Piazza della Scala (ed il suo celeberrimo Teatro) così come verso Brera, uno dei quartieri più belli e caratteristici della città, sede dell’imperdibile Pinacoteca.

Poco distante il Foro Bonaparte, porta di altri due simboli indiscussi della città: il Castello Sforzesco (ricco di musei e biblioteche, potresti passarci qui delle interessantissime ore) e Parco Sempione (polmone verde di Milano, frequentatissimo ad ogni ora, soprattutto in primavera ed estate).

Assolutamente da non perdere è la visita alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, sede di uno dei capolavori dell’arte italiana che non ha bisogno di presentazioni: il Cenacolo di Leonardo da Vinci.

Una sera a Milano

Se invece sei qui per divertirti una sera, non avrai che l’imbarazzo della scelta. Potrai trovare movida, cocktails e discoteche a Brera in via Garibaldi e Corso Como così come potrai cenare con la tua dolce metà in un ambiente romantico e rilassato fermandoti in uno dei tanti localini e ristoranti che affollano i Navigli, soprattutto percorrendo il Corso di Porta Ticinese, magari prima o dopo una lunga passeggiata tra botteghe di artigianato e negozi caratteristici.