cosa vedere a parigi

Cosa vedere a Parigi

Parigi è una di quelle città che non ha bisogno di presentazioni: una volta arrivato ti troverai immerso in una delle realtà più affascinanti che l’Europa può offrire. Non a caso Parigi è tra le mete preferite dai turisti in praticamente qualsiasi momento dell’anno. Ma da dove cominciare il tuo viaggio alla scoperta della Capitale francese?

Booking.com

Senza dubbio il luogo da cui puoi iniziare è il quartiere di Montmartre, uno dei più famosi tra quelli parigini. Se nel 1800 questa zona era nota per essere quella amata dagli artisti in cerca di fortuna, da grandi nomi dell’arte come Van Gogh e più tardi Picasso, questo quartiere è sempre stato uno dei centri nevralgici della storia francese. Oggi le cose sono decisamente cambiate e Montmartre sembra quasi essere il tipico quartiere per turisti: tuttavia conserva intatto un fascino particolare che non mancherà di conquistarti.

La seconda tappa per scoprire Parigi è senza dubbio il Museo d’Orsay, uno dei fiori all’occhiello non solo della Francia, ma della cultura europea e mondiale in generale. Il luogo in cui questo polo museale è stato edificato è già di per se considerabile come un’opera d’arte, visto che è sorto in quella che un tempo era la vecchia stazione d’Orsay. Il museo è assai risalente nel tempo, avendo più di un secolo di vita alle spalle. Tra le opere che potrai ammirare ve ne sono diverse di Monet, Van Gogh e Gaugain, solo per citare alcuni nomi. Quello di cui devi essere ben conscio è che così come per il Louvre, non basta una giornata per visitare questo museo da cima a fondo.

E parlando di musei a Parigi non puoi non trovare il tempo di andare al Louvre: la maggior parte dei turisti associa questo polo museale alla sola presenza de La Gioconda, ma sono davvero tantissime le opere che meritano di essere osservate con estrema attenzione: camminando all’interno dei tanti saloni che compongono il Louvre ti sembrerà davvero di ripercorrere tutta la storia dell’arte.

Dopo aver visitato i due musei più importanti di Parigi è arrivato il momento di salire in cima a quello che è il simbolo della città: ovviamente il riferimento è alla Torre Eiffel. Forse non sai che l’idea originale era quella di rimuoverla dopo due anni dalla sua inaugurazione, avvenuta nel 1889 in occasione dell’Esposizione Universale. Per molto tempo è stata criticata, ma con il tempo è diventata un simbolo non solo per Parigi, ma per tutta la Francia: oggi la sua importanza è certificata dalle statistiche, le quali la pongono al primo posto tra i monumenti più visitati al mondo. Se vorrai apprezzare del tutto la bellezza di questo monumento, il nostro consiglio è di salire con l’ascensore fino al suo punto più alto e poi scendere a piedi, per godere appieno dei suoi interni.

Una visita in una qualsiasi grande città deve contemplare anche i luoghi di culto più importanti e per quanto riguarda Parigi quello assolutamente da non perdere nel tuo itinerario è la Cattedrale di Notre-Dame. Se ne hai sentito parlare come del “centro della Francia” devi sapere che il motivo è da ricondurre al fatto che al suo ingresso si trova il cosiddetto “Punto Zero”: da qui si ha modo, volendo, di calcolare tutte, ma proprio tutte le distanze stradali del Paese. Sicuramente ti risulterà molto interessante la storia di questo luogo di culto, che ha rischiato diverse volte di essere demolito e che alla fine è diventato cara o a tutti i francesi grazie ad un romanzo di Victor Hugo, intitolato appunto Notre-Dame de Paris e che ti consigliamo di leggere per vivere su carta stampata la Francia del passato. Infine, se sei amante delle reliquie religiose, ti farà piacere sapere che all’interno di Notre-Dame si trovano la corona di spine di Gesù e uno dei chiodi della croce.

Infine, non potrai dire di aver visitato Parigi se non troverai il tempo di visitare la Reggia di Versailles, che alcuni conosceranno per essere cresciuti guardando Lady Oscar. Questa maestosa reggia è il simbolo dell’idea di bello che aveva Luigi XIV e una visita ti lascerà assolutamente senza parole: la regalità e lo sfarzo che sono visibili in ogni sua singola parte ne fanno uno dei palazzi più affascinanti non solo di tutta Europa, ma di tutto il mondo.