Curiosità di Firenze che ti faranno venire voglia di visitarla

Curiosità di Firenze che ti faranno venire voglia di visitarla

Firenze è una città molto conosciuta che attrae turisti da tutta Italia e anche da tutto il mondo. Non è una città grandissima ma offre tutto ciò che può rendere la tua permanenza, anche breve, davvero unica e indimenticabile. È una città romantica, storica, artistica e piacevole perfetta per chi ama la moda, l’arte e il buon cibo. Ti consigliamo di visitarla con gli occhi di un fiorentino vero per capirne appieno la grandezza ed il motivo per cui i fiorentini si dimostrano così possessivi nei suoi confronti. Per questo oggi ti mostreremo le cinque curiosità della città che gli abitanti custodiscono gelosamente e che ti faranno venire voglia di partire per trascorrere alcuni giorni nella città della cultura italiana. Prima di partire organizzate il vostro soggiorno in una struttura ricettiva confortevole come quelle della grande catena Best Western, che renda indimenticabile il tuo soggiorno. Prenota subito un hotel a Firenze per partire alla prima occasione.

Booking.com

Non solo Chianti

Il binomio Toscana-Chianti è noto a tutti ma Firenze non è da meno. Gli amanti del vino buono troveranno a Firenze il posto perfetto per scoprire le migliori vigne della regione, anche se non sono contraddistinte dall’iconico gallo nero e rosso. Inoltre la cucina tipica dei fiorentini offre pasti frugali, tipici della vita contadina, che si rivelano una vera delizia per il palato. Ci riferiamo alla ribollita, agli arrosti in crosta e ai crostini a base di salsa di fegatini che troverai praticamente in ogni aperitivo. Non ti aspettare di trovare pizzette e snack commerciali nei bar perché l’unico vero aperitivo che i toscani conoscono è fatto di vino delizioso, taglieri di salumi e schiacciata fiorentina.

Il vinaino è una cosa seria

Proprio perché la Toscana è una delle regioni più esclusive rispetto alla produzione del vino troverai la città di Firenze disseminata di piccole botteghe chiamate con il nome di “vinaino”. Ce n’è uno per ogni strada, per ogni quartiere, per ogni zona. I vinaini sono sparsi e dislocati anche in periferia e sono le botteghe in cui acquistare vino locale in bottiglie di vetro-vuoto-a-rendere a prezzi sfusi davvero convenienti. Queste botteghe sono molto piccole e talvolta sono caratterizzati da qualche posto a sedere per l’aperitivo tipico a base di salumi locali, formaggi, miele e crostini annaffiati di eccezionale olio d’oliva. Il vinaino è un’istituzione fiorentina irrinunciabile da cui potrai fare incetta di cose buone da portare a casa come souvenir.

Come ti “coccolano” il palato

Un altro aspetto sconosciuto ai turisti è quello dei coccoli. Non si tratta di particolari “cortesie” riservate ai turisti come potrebbe lasciare intendere il nome. I coccoli sono una pietanza tipica a base di un impasto panificato che viene fritto, a forma di palline. Se ti capiterà di sederti in un ristorante o una pizzeria troverai sempre il trio di coccoli, prosciutto crudo e stracchino che primeggia tra gli antipasti. Ogni ristoratore va fiero dei suoi coccoli ma nessuno di loro è disposto a cedere la propria ricetta segreta.

Quando la città è in silenzio

Ci sono serate in cui la città è misteriosamente silenziosa. In giro si vedono solo turisti ma dei fiorentini non c’è traccia. Il silenzio viene interrotto ogni tanto da urli e fragore per poi tornare alla quiete tombale. Cosa succede? Semplicemente sono tutti allo stadio a guardare la Viola, una squadra che pur contando su una città di medie dimensioni vanta il maggior numero di abbonati e sostenitori. Guardare la Fiorentina è un rito di famiglia per cui, quando gioca, non è raro trovare negozi o ristoranti chiusi.