Epifania a Vienna

Tra le grandi capitali estere da visitare sotto le feste, anche per l’Epifania, spicca Vienna in un periodo dell’anno che rende la città, oltre che splendida come sempre, anche intrigante e suggestiva tra arte, cultura, storia e tradizione.

Booking.com

Epifania a Vienna, prima tappa al Prater

Trascorrere Epifania a Vienna, per divertirsi e rilassarsi, significa innanzitutto, se il tempo è clemente, visitare il parco pubblico fra i più grandi e famosi della città, quello del Prater al cui interno c’è il celebre parco divertimenti con la ruota panoramica Riesenrad che è una delle attrazioni più importanti.

Epifania a Vienna, Museo dell’Albertina nel centro storico

Per gli amanti delle stampe e delle arti grafiche, nel centro storico di Vienna c’è un’area adibita a museo al fine di poter visionare l’Albertina. Quello dell’Albertina è il museo più visitato di Vienna in quanto sono presenti le collezioni grafiche più ampie e tra le più preziose al mondo tra stampe e disegni. Molte di queste stampe, tra l’altro, sono miracolosamente sopravvissute a guerre ed altre calamità.

Epifania a Vienna, il MAK sulla Ringstrasse

Sulla Ringstrasse un altro museo da visitare per l’Epifania a Vienna è il MAK, sigla con la quale si identifica il Museo austriaco delle arti applicate, ovverosia l’Österreichisches Museum für angewandte Kunst in lingua tedesca. Visitando il MAK sarà possibile ammirare mobili ed arredi realizzati dal medioevo e fino ad arrivare all’epoca contemporanea.

Al Museo austriaco delle arti applicate sono presenti anche tanti modelli in scala di edifici che sono stati realizzati da architetti contemporanei. Il Museo austriaco delle arti applicate ha pure una sezione staccata negli Stati Uniti, il MAK Center for Art and Architecture a Los Angeles.