Il Salento meno noto: Mancaversa, Torre Suda e i dintorni di Gallipoli

Il Salento: una terra da scoprire in tutti i suoi angoli

Sono moltissime le bellezze che impreziosiscono la terra salentina a partire dalle meravigliose baie, i promontori, fino ad arrivare ai graziosissimi borghi che costellano la zona. Il territorio che circonda Gallipoli presenta numerosissime località, forse non molto conosciute, che meritano di essere riscoperte e visitate durante le vacanze.

Booking.com

Si tratta di luoghi che offrono oltre a bellissime spiagge in cui trascorrere le calde giornate estive, anche importanti spunti di ricerca per tutti gli amanti della cultura e dell’arte. Fanno parte di questa categoria di località salentine: Mancaversa, Torre Suda, le Quattro Colonne di Santa Maria al Bagno e Santa Caterina.

Se siete alla ricerca di una struttura ricettiva dove trascorrere le vacanze in questa zona, potete visitare il sito Holidayz.it e cercare la soluzione più adatta alle vostre esigenze.

Ora facciamo una full immersion tra le meraviglie nei dintorni di Gallipoli.

Mancaversa: un piccolo paradiso nel Salento

Marina di Mancaversa si trova a soli 5 km da dal comune di Taviano e a 8 km dal centro storico di Gallipoli.

Il suo nome significa letteralmente “versante mancino”, tuttavia alcuni ritengono che sia legato al sostantivo locale “barcaversa” ossia imbarcazione rovesciata. È un comune che si è sviluppato soprattutto a partire dal dopoguerra: qui infatti le più ricche famiglie salentine trascorrevano le loro vacanze estive.

La maggior parte della sua costa è rocciosa, ma si tratta di rocce basse e levigate dall’azione corrosiva delle acque, facili da attraversare. Tra le rocce si aprono molto spesso delle piccole baie sabbiose, in particolare bisogna citare il “Lido dei cavalli”, il più celebre del litorale di Mancaversa dove si narra che gli antichi nobili della zona portassero a refrigerare i loro cavalli nelle torride giornate estive.

Torre Suda: il genio dell’uomo sul mare più azzurro

La località di Torre Suda sorge nel territorio del comune di Racale, vicinissima a Marina di Mancaversa, e si estende attorno alla torre da cui prende il nome.

La Torre Suda era un bastione difensivo che venne eretto nel XVI secolo per fronteggiare gli attacchi dei Turchi. Il suo nome è legato all’utilizzo che se ne fece nei secoli successivi; gli abitanti locali infatti la utilizzarono come cisterna d’acqua.

Oggi è completamente ristrutturata: vale la pena visitarla e osservarla dall’esterno. La costa che la circonda è rocciosa, ma è accessibile.

Lo spettacolo naturale che si osserva in questa località è imperdibile. Si tratta di una zona molto ricca di vegetazione: la macchia mediterranea che incontra l’azzurro intenso del mare offre la possibilità di godere della vista di colori stupendi.

In questa zona, in estate, vengono organizzati molti eventi dove si balla la Pizzica, il ballo tipico locale.

Le Quattro Colonne di Santa Maria al Bagno e Santa Caterina

Il territorio che circonda Gallipoli si compone di località ricche di fascino tra cui le Quattro Colonne di Santa Maria al Bagno. Queste costruzioni molto suggestive si trovano a pochi passi dal borgo di Santa Maria al Bagno, a pochi chilometri di distanza da Gallipoli.

Ai piedi del borgo di apre una pittoresca baia dove è possibile fare il bagno. Le Quattro Colonne sono i resti di quattro bastioni difensivi medievali. Sono poste in maniera simmetrica ed oggi ospitano ristoranti e strutture ricettive.

Santa Caterina si trova a pochi metri di distanza e presenta una costa alta e rocciosa, molto amata dagli appassionati di tuffi. Il suo mare è limpidissimo e il territorio è ancora incontaminato: cioè consente di osservare un paesaggio meraviglioso.

Queste zone, limitrofe a Gallipoli, sono molto amate anche da coloro che si dilettano nelle immersioni. Vi si possono esplorare fondali ricchi di flora e fauna, anche tipiche delle zone tropicali, negli ultimi anni, considerando l’innalzamento generale della temperatura delle acque del Mediterraneo.