La Lunigiana ed i suoi castelli

La Lunigiana ed i suoi castelli

La Lunigiana è una zona situata a metà tra Toscana e Liguria che spesso non riceve la giusta  attenzione da parte dei turisti. In realtà si tratta di un territorio splendido ricco di storia, tradizione e di panorami davvero mozzafiato. Si estende, infatti, dalla costa fino alle vicine montagne ed è in grado di accontentare le diverse esigenze di vacanza.

Booking.com

Dove si trova la Lunigiana

Il suo nome deriva dalla antica città romana di Luni, fondata nel lontano 177 AC alla foce del fiume Magra. Proprio questa città era un importante centro commerciale e per molti anni il porto principale di tutta la costa che affaccia sul mar Ligure.

La Lunigiana storica in realtà non si limita alla città ed alle zone immediatamente vicine a Luni ma anzi si divide, come abbiamo anticipato, tra due regioni ossia Toscana e Liguria. In particolare la alta e media Lunigiana rientrano nei confini della Toscana (i centri principali sono Aulla, Bagnone, Fosdinovo, Pontremoli) mentre la bassa Lunigiana fa parte della Liguria (città principali Castelnuovo Magra, Ortonovo, Santo Stefano Magra, Sarzana). Curiosità di natura storica: da questi territori passava la famosa linea gotica durante la seconda guerra mondiale.

Una zona a metà tra mare e montagne

La Lunigiana ha uno sbocco sul mare, nei pressi delle foce del fiume Magra, e si contraddistingue per un mix di mare e montagna. Sono, infatti, molto vicine le coste della Versilia (se non conoscete questo territorio potete fare riferimento a portali come Versiliamo.com) ed a zone magnifiche come le cinque terre dove il mare è tra i migliori di tutta Italia.

Non manca il divertimento per chi ama la montagna visti i molti percorsi per fare trekking ed i tanti rifugi sparsi per le Alpi Apuane. Il fascino della Lunigiana, infine, si trova nei molti paesini e borghi dal sapore antico dove sembra che il tempo si sia davvero fermato.

I Castelli della Lunigiana

Il territorio vede la presenza di molti castelli, strutture imponenti che meritano una visita. L’elenco completo dei castelli sarebbe davvero molto esteso e per questo motivo parliamo dei tre castelli che vi consigliamo di vedere.

  • Castello Malaspina di Fosdinovo. Di proprietà della potente famiglia dei Malaspina aveva funzione di controllo della costa. Ha una struttura molto imponente ed è aperto alle visite sia di privati che in comitiva. Al suo interno si può apprezzare la camera ducale, la stanza di Dante (dove la leggenda narra abbia trascorso un periodo il sommo autore fiorentino), le segrete con le macchine per le torture. Un castello che si rispetti non può che avere una leggenda legata a presenze di fantasmi. Nel castello di Fosdinovo in molti assicurano di aver visto la presenza del fantasma di Bianca Maria Aloisia Malaspina, morta dopo grandi sofferenze.
  • Castello di Malgrate. Residenza del signore feudale dal 1351 ha vissuto molti decenni di abbandono, tanto da essere stato destinato a deposito agricolo. Spicca sul territorio per la sua imponenza e per le caratteristiche tipiche di un castello medievale: merlature guelfe, feritoie e camminamenti esterni per le ronde di sorveglianza.
  • Castello dell’Aquila di Gragnola (Fivizzano). Anch’esso una struttura molto imponente che dalla collina domina tutta la valle circostante. Le origini sono incerte e si pensa che sia stato costruito tra il IX e X secolo. Famoso per la strage della Verrucola, faida familiare per la conquista del potere, oggi è proprietà privata e aperto al pubblico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *