La Thailandia, mistero e bellezza

La Thailandia è una delle più celebri destinazioni turistiche degli ultimi anni. Sarà il fascino dell’Oriente, la bellezza dei paesaggi, le tradizioni che colpiscono, in ogni caso i suoi 513mila km quadrati di superficie nascondono tante bellezze, città, natura, tradizioni e modernità. In Thailandia ce n’è davvero per tutti i gusti. 

Booking.com

Dalla grande e caotica Bangkok, esplosione di colori e odori che colpisce con i suoi templi, i grandi palazzi e il Chao Phraya illuminato al tramonto, alla vecchia capitale della Thailandia, Ayutthaya, che dista solamente un’ora dalla capitale e che ospita da sola almeno 400 templi. Ayutthaya è una zona tranquilla, dove potersi rilassare nella pace osservando gli antichi templi buddisti. 

La città di Chiang Rai, invece, ospita il tempio bianco, o Wat Rong Khun, e il Triangolo d’Oro: ovvero lo spazio di confine fra Birmania, Thailandia e Laos. 

Ma la Thailandia, oltre che grandi città e templi, è anche e soprattutto natura. Così stupisce sempre la bellezza del mar delle Andamane, dove piccole isole come stelle di una costellazione emergono dal mare cristallino. Questi luoghi splendidi sono, nella maggior parte dei casi, anche facilmente raggiungibili, come Krabi, Koh Phi, e Phuket. Il momento migliore per visitarle è la mattina presto o il tardo pomeriggio, quando i turisti rientrano e la situazione è più tranquilla.

La Thailandia è anche spiagge e mare: Railey Beach, sull’isola di Krabi, per chi cerca una destinazione tranquilla e senza eccessi e voglia stamparsi negli occhi i colori dei tramonti. Chi invece cerca zone esclusive dove rilassarsi su spiagge bianche sorseggiando un cocktail, allora opterà per l’isola di Koh Nang Yuan: pace e lusso, qui, sono parole d’ordine. E poi, ovviamente, la turistica e scintillante Koh Samui, una delle destinazioni più prese di mira da chi voglia scoprire la Thailandia: una meraviglia di templi, di manifestazioni religiose e di ristoranti dove assaggiare la cucina locale e tanto pesce fresco.