Safari in Tanzania

Safari in Tanzania, i consigli per organizzarlo al meglio

Qualche mese fa abbiamo visto alcuni consigli per organizzare un fantastico safari in Africa, ma oggi vogliamo parlarvi di una meta particolare di questo enorme e interessantissimo continente, ovvero la Tanzania. I safari in Tanzania sono infatti uno dei più grandi sogni di molti viaggiatori e amanti degli animali, che vedono in questa terra la meta più bella raggiungibile.

Booking.com

E la Tanzania offre infatti i migliori paesaggi e i luoghi più belli dove recarsi per un safari.

In questa terra, infatti, si incontrano i meravigliosi e selvatici paesaggi dall’Africa, caratterizzati da una flora ricca e sconfinata, che domina inarrestabile ogni luogo, e una quantità incommensurabile di animali.

Ma come si organizza un safari di qualità in queste terre? vediamo qualche rapido consiglio per organizzare al meglio un safari.

Con chi viaggiare

La parte più importante del viaggio è ovviamente scegliere con quale tour operator o agenzia partire per un safari in Tanzania. Online se ne trovano davvero tantissimi, ma quello che vi consigliamo oggi è SafariAvventura, che può vantare alcuni degli itinerari più belli in queste terre. Scegliere un tour operator affidabile è quanto di più importante perché sarà lui ad accompagnarvi in ogni tappa del vostro viaggio, facendo quindi la differenza fra un safari indimenticabile e un safari disastroso.

Il tour operator scelto per il proprio safari in Tanzania dovrà vantare alcune caratteristiche. Saper parlare la lingua di appartenenza è fondamentale, perché rende più facile il viaggio, semplifica tutta la fase di preparazione e contatti e permette di godersi maggiormente il viaggio, grazie ad una maggiore comprensione. Una guida italiana è inoltre fondamentale perché vi permetterà di comprendere tutte le sue spiegazioni e i racconti legati alle terre africane che state attraversando e alle tribù che li abitano, come ad esempio il popolo Masai.

Scegliere l’itinerario giusto

La Tanzania è una terra sconfinata, che racchiude in sé molti dei parchi più belli al mondo, che sono mete perfette sia per chi è desideroso di entrare in contatto con la tipica fauna africana, e quindi con animali come gli elefanti, i kudu e i leoni, sia per chi si reca alla scoperta dei paesaggi e della ricchezza ambientalistica che offrono queste terre.

Quando si decide di recarsi in Tanzania per un safari serve quindi scegliere quali luoghi visitare e quali sono più interessanti per le proprie passioni. Se amate gli animali una meta certa che dovete raggiungere è l’Area di Conservazione di Ngorongoro, dove troverete ad aspettarvi l’omonimo cratere, contraddistinto dalla presenza di più di 30.000 animali. Questo è un vero e proprio paradiso per tutti coloro che amano gli animali africani.

Se invece vi siete recati in Tanzania per immortalare la florida e selvaggia flora e incantevoli paesaggi mozzafiato in grado di toccare anche il cuore più freddo, vi consiglio di recarvi al Parco nazionale di Arusha, dove non solo vi ritroverete in paesaggi dominati dalla natura, ma potrete vedere i maestosi baobab, alberi incredibilmente alti e grossi.

Partire organizzati

Un safari nelle terre magiche della Tanzania è sicuramente un’avventura splendida, in grado di cambiare la vita, ma bisogna partire attrezzati e organizzati per viverla al meglio. Sarà fondamentale capire quando fare un safari in Tanzania, perché vi sono date più appropriate rispetto ad altre, che variano anche in base ai flussi migratori degli animali. Bisogna poi sapere cosa mettere nella propria valigia, per essere preparati ad ogni eventualità, e sapere quali passaporti e visti è necessario portare con sé per raggiungere l’Africa.

Questi erano i nostri consigli per un safari in Tanzania indimenticabile. Speriamo che possano tornarvi utili un giorno e che possiate vivere una delle esperienze più belle della vostra vita. Buon viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *