Vacanza in barca nel Mediterraneo

Vacanza in barca nel Mediterraneo: itinerario tra Sicilia, Campania e Sardegna

Il mar Mediterraneo ogni estate diventa una delle mete più frequentate da chi ha una barca a vela o da chi decide di noleggiarne una.

Booking.com

Il senso di libertà che la navigazione regala è una meravigliosa sensazione che sarebbe bello provare almeno una volta nella vita.

I luoghi degni di nota in una vacanza in barca sarebbero davvero tantissimi in questo ampio tratto di mare, quindi concentriamoci sul Mar Tirreno.

Vediamo quali sono i 3 posti fondamentali in cui gettare l’ancora per godersi spiagge meravigliose, mare cristallino, arte, cultura e, perché no, vita mondana.

Si parte dalla Sicilia: prima tappa le isole Lipari.

La nostra vacanza inizia da Capo d’Orlando da cui prendiamo la barca e, su un mare di un azzurro intenso, ci dirigiamo verso le isole Eolie.

Questo è uno dei posti più turistici della Sicilia per via della bellezza che regala, ma non è la vista di altre barche a rovinare il meraviglioso panorama.

Le sette isole disposte a “Y” che formano l’arcipelago (Lipari, Panarea, Salina, Stromboli, Vulcano, Alicudi, Filicudi), che possono essere raggiunte facilmente con piccoli trasferimenti, sono veri diamanti del turismo italiano. Anche se molto frequentate, sono sicuramente mete che valgono un viaggio e anche una permanenza di qualche giorno.

Passando da un’isola all’altra si possono fare attività in mare come le immersioni e lo snorkeling, ma anche assaporare l’ottima cucina locale e passare serata in cittadine che sembrano scenografie di film romantici.

Risaliamo verso le isole flegree.

Andando a nord una delle destinazioni più interessanti è sicuramente il Golfo di Napoli e le isole Flegree.

Basta nominare Ischia, Capri, Procida per vedere brillare gli occhi di chi c’è già stato. Ognuna delle isole nel mar Tirreno incastonate nel golfo campano è un piccolo gioiello in cui le scogliere, le spiagge, gli edifici storici visibili anche dal mare, l’architettura delle case e, soprattutto, le persone incantano.

I Faraglioni e la Grotta Azzurra di Capri sono sicuramente da contemplare mentre si è cullati dalle onde sul ponte della barca.

La piccola isola di Procida sembra un presepe colorato poggiato in un mare blu.

Ischia è la più grande delle isole e vanta anche acque termali che erano già utilizzate dagli antichi romani per rigenerare il corpo. Anche quei spiagge, baie e scogliere sono veri doni della natura, ma anche i centri cittadini dei sei comuni riempiono gli occhi di stupore e meraviglia.

Andiamo in Sardegna: Cala Gonone.

Su di una barca nel Tirreno è doveroso andare verso la Sardegna. Dal golfo di Napoli passiamo al golfo di Orosei in cui Cala Gonone può essere una meta meravigliosa per continuare a rilassarsi con un vero paradiso tutt’attorno.

Qui la sabbia è bianca e si è abbracciati dalle alte rocce del Supramonte. I luoghi più caratteristici di questa zona sono: Cala Luna, Cala Cartoe, Ziu Martine, Cala Fuili.

Ti è venuta voglia di partire, ma non possiedi la barca: puoi noleggiarla.

Una vacanza come quella descritta rapidamente nei paragrafi precedenti sembra adatta solo a super ricchi con un panfilo a disposizione.

In realtà basta fare qualche ricerca su siti per il noleggio di barche, ad esempio marenauta.com, per capire che è possibile organizzare un bel viaggio in mare con amici o famiglia anche senza essere industriali o nobili dal conto in banca infinito.

Dividendo le spese è possibile affittare una barca a vela, un catamarano, un caicco con equipaggio o solo con uno skipper e godersi una vacanza che resterà per sempre tra i migliori ricordi.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *