Come portare internet in vacanza

Come portare internet in vacanza

Che si tratti di ferie estive, invernali o, più semplicemente, di un weekend da trascorrere fuori casa, è sicuramente molto utile avere un’idea concreta e precisa di come portare Internet in vacanza; in questo modo, potremo rimanere sempre connessi con amici e familiari, essere costantemente informati su ciò che accade nel mondo e continuare a utilizzare le nostre app preferite.

Booking.com

Oltre a consigliarti di consultare le tariffe telefoniche su cheTariffa.it più adatte a te, ora vogliamo anche darti qualche dritta sulle varie possibilità di connessione a Internet, ovviamente quando non sei a casa tua!

Internet in vacanza: tutte le possibilità

Il continuo progresso tecnologico ci permette, al giorno d’oggi, di poter sfruttare diversi strumenti e stratagemmi per andare in vacanza (breve o lunga che sia) senza dover necessariamente rinunciare a Internet. Facciamo un esempio concreto.

Se vuoi portare con te il tuo PC portatile, magari da utilizzare la sera per guardare un film durante la tua vacanza, per controllare sporadicamente la tua mail di lavoro o, semplicemente, per navigare in totale libertà e comodità, la soluzione più semplice ed immediata è quella di utilizzare il tuo smartphone come “hotspot”. In breve, andando sulle impostazioni del tuo telefono e attivando proprio questa funzione, potrai di conseguenza collegarti a Internet sfruttando la connessione a Internet del tuo smartphone, semplicemente inserendo la password.

Ovviamente, per non rischiare di finire il traffico dati a tua disposizione troppo in fretta (rischiando così di non poterti collegare a Internet dallo smartphone quando sei in giro) ti consigliamo di sfruttare questa possibilità solo nel caso il tuo abbonamento preveda una quantità importante di GB a tua disposizione. Nello specifico, chi rispecchia al meglio questi requisiti sono le piccole compagnie che, solitamente, offrono promozioni che contengono (oltre ai minuti e SMS solitamente illimitati) almeno 50 GB di Internet al mese. Tra le compagnie in questione citiamo sicuramente Iliad, ma ce ne sono anche molte altre come Kena (TIM) e Ho (Vodafone), alcune delle quali arrivano anche a offrire 70 GB di traffico Internet mensile.

Sempre appoggiandoti al tuo smartphone, potrai decidere di utilizzare il tethering Bluetooth oppure quello USB: quest’ultimo caso può rivelarsi utile per coloro che, magari, hanno bisogno di una connessione Internet in vacanza su tablet o PC anche in movimento (per esempio, mentre si spostano con dei mezzi di trasporto); connettendo il tuo telefono, tramite cavo USB, al PC o dispositivi che desideri connettere, infatti, avrai la possibilità di caricare il tuo smartphone mentre lo utilizzi come “hotspot”, preservando la durata della batteria.

Internet in vacanza per lunghi periodi

C’è chi, invece, ha spesso la possibilità di spostarsi per periodi più o meno lunghi rispetto a quelli standard di una vacanza, situazione in cui la soluzione dello smartphone come hotspot potrebbe diventare limitante. Proviamo, anche in questo caso, a fare un esempio concreto.

Mettiamo caso che qualcuno di voi possieda una seconda casa e abbia deciso di trascorrervi molto tempo durante un periodo di ferie (ad esempio quelle di Natale). Questo periodo, poi, potrebbe allungarsi ulteriormente se si ha la possibilità di lavorare da casa, motivo per cui abbiamo bisogno di una buona connessione e, soprattutto, di molto traffico dati a disposizione, utilizzando PC e Internet per almeno 8 ore al giorno (se non di più!). In questo caso, come posso fare?

Un’ottima soluzione può essere quella di acquistare una chiavetta oppure un modem in cui inserire una SIM (esattamente come quella del nostro smartphone) ma che prevede un abbonamento più consono, in termini di traffico dati, alle tue esigenze; ancora, potresti decidere di farti installare una linea fissa, che pagherai solo in base a quanto effettivamente consumato. Per quanto riguarda quest’ultimo caso, però, il nostro consiglio è di evitarlo come possibile soluzione, slavo rari casi. Sempre per fare un esempio concreto, nel caso in cui tu possieda una seconda casa e decida di trasferirtici per un periodo più o meno lungo (non solo quello delle ferie come accennavamo poco fa), oltre ai semplici giorni di vacanza, questa scelta potrebbe essere la più comoda.

Ad ogni modo, indipendentemente da come deciderai di usufruire di Internet in vacanza, ricorda sempre di verificare la copertura della zona geografica di tuo interesse da parte delle varie compagnie; anzi, per evitare di perdere tempo inutile e rischiare di scegliere una promozione di cui, poi, non potrai effettivamente usufruire, meglio prendere l’abitudine di fare questa ricerca come primo passaggio, prima di decidere nel concreto a quale compagnia appoggiarsi per avere una connessione Internet anche in vacanza.